CONTRATTI NEGOZIATI FUORI DAI LOCALI COMMERCIALI: COSA SONO?

Con l’espressione “contratti negoziati fuori dai locali commerciali” si identificano tutti quegli accordi conclusi tra un consumatore e un professionista AL DI FUORI dei tradizionali spazi, solitamente destinati alla vendita di beni o servizi, come, ad esempio, negozi o uffici. Questi contratti, infatti, possono essere stipulati
presso la propria abitazione, online, o tramite telefono, posta, ecc.
Per questa tipologia di contratti, la normativa italiana prevede specifiche regole di tutela per i consumatori: in primis la possibilità di esercitare il DIRITTO DI RECESSO, previsto esclusivamente per i contratti conclusi fuori dai locali commerciali.
Il Decreto Legislativo n. 21 del 21 febbraio 2014, recependo la Direttiva 2011/83/UE, disciplina in modo dettagliato i diritti e gli obblighi delle parti.
PRIMA della conclusione di un contratto fuori dai locali commerciali, il professionista DEVE fornire al consumatore, in modo chiaro e comprensibile, tutte le informazioni necessarie, in merito alle caratteristiche del bene o del servizio offerto, al prezzo totale, comprensivo di tasse e spese di consegna, alle modalità di pagamento e di esecuzione del contratto.
Il consumatore ha, inoltre, diritto a ricevere copia chiara e leggibile del contratto o di un documento, contenente tutte le informazioni relative al contratto, che attesti la conclusione dello stesso.
Se hai bisogno di aiuto rivolgiti allo Sportello più vicino a te!
Se vuoi leggere ancora i nostri consigli, vai alla sezione Per saperne di più

Al tuo fianco, perché un Consumatore informato, è un CONSUMATORE TUTELATO.

Associazione Consumatori e Famiglie APS

Via dei Gladioli n. 5/7 - 00172 ROMA (RM)

C.F. 97409520588

Email: info@assoconfam.it | 06.701.61.221 - 388.723.8834

© 2024 Assoconfam aps. Tutti i diritti riservati.