CAPARRA O ACCONTO? COSA CAMBIA PER IL CONSUMATORE?

Quando si acquista un’auto, o un immobile, ad esempio, spesso viene richiesto un anticipo di denaro sul prezzo da corrispondere, sotto forma di caparra confirmatoria o di acconto. 

Nel linguaggio comune, ci si riferisce indistintamente ad acconto e caparra, quasi fossero sinonimi. In realtà, rappresentano due istituti diversi e ben distinti.

ACCONTO

L’acconto è il pagamento anticipato di una parte del prezzo dovuto per un determinato acquisto, volto semplicemente a fornire una garanzia al venditore circa l’effettiva volontà dell’acquirente di concludere il contratto.

Se il contratto non va a buon fine, l’acconto andrà semplicemente restituito e le parti non saranno in alcun modo economicamente vincolate l’una nei confronti dell’altra. L’acconto non ha, dunque, alcuna rilevanza risarcitoria, cioè, il risarcimento del danno subìto a causa del mancato adempimento, andrà eventualmente richiesto in separata sede, tramite un’azione legale ad hoc.

CAPARRA

La caparra costituisce un anticipo del pagamento sul prezzo dovuto, al pari dell’acconto, pur tuttavia, a differenza di quest’ultimo, ha rilevanza risarcitoria ed è posta a garanzia sia degli interessi del venditore che di quelli dell’acquirente.

In caso di inadempimento dell’acquirente, dunque, il venditore, che ha ricevuto la caparra, potrà, infatti, recedere dal contratto, determinandone l’interruzione e trattenere quanto ricevuto, a titolo di risarcimento del danno subìto, senza bisogno di intentare causa. Se, invece, è il venditore ad essere inadempiente, l’acquirente potrà non solo recedere dal contratto, ma chiedere la restituzione del doppio dell’importo versato a titolo di caparra.

N.B. In mancanza di indicazioni o accordi, ogni somma versata come anticipo di pagamento è sempre da considerarsi come “acconto”, può considerarsi “caparra” solo se risulta espressamente identificata come tale.

Se hai bisogno di aiuto rivolgiti allo Sportello più vicino a te!

Se vuoi leggere ancora i nostri consigli, vai alla sezione Per saperne di più

Al tuo fianco, perché un Consumatore informato, è un CONSUMATORE TUTELATO.

Per maggiori informazioni segui #consumatoretutelato e #mimit10

 #aecilazio#assoconfam#centogiovani#codici#consumatoretutelato#konsumer#mimit10#regionelazio, #telecomunicazioni, #energia, #banche, #finanziarie, #contratti, #condominio, #sanzioni, #tributi

Associazione Consumatori e Famiglie APS

Via dei Gladioli n. 5/7 - 00172 ROMA (RM)

C.F. 97409520588

Email: info@assoconfam.it | 06.701.61.221 - 388.723.8834

© 2024 Assoconfam aps. Tutti i diritti riservati.