CASHBACK: un bonus e una lotteria per incentivare l’uso della moneta elettronica e combattere l’evasione.

Cos’è il cashback?

Il termine cashback deriva dall’inglese cash (“soldi)” e back (“indietro”). Letteralmente significa quindi “soldi indietro”, ovvero rimborso.

Sul significato del termine e il suo meccanismo gli italiani hanno iniziato a interrogarsi. Ma il 

cashback non è certo una cosa nuova: diversi negozi, carte di credito, siti e app  lo usano da tempo come strumento che avvantaggia utenti e aziende. Il rimborso immediato di una percentuale della spesa, riaccreditato direttamente sul conto del cliente, è infatti un ottimo incentivo a fare acquisti e strumento di fidelizzazione e per evitare l’evasione fiscale.

Il rimborso sui pagamenti elettronici

Il cashback, ossia il rimborso di Stato per i pagamenti diversi dal contante, è pronto a partire. Il bonus consiste in un rimborso in denaro che verrà accreditato sul conto corrente personale pari al 10% della spesa che verrà effettuata con almeno 50 transazioni elettroniche ogni semestre.

Il limite massimo di bonus sarà pari a € 300 all’anno e verrà corrisposto ogni semestre per un importo massimo di 150,00. La spesa massima che concorrerà alla formazione dell’importo non potrà sueprare gli € 3.000,00 in un anno (ovvero 1.500,00 al semestre).

Sarà necessario effettuare 50 operazioni diverse, tutte effettuate con carta di credito o bancomat, non saranno validi gli acquisti fatti on-line.

Potranno essere effettuati acquisti di generi alimentari, di capi di abbigliamento, spese mediche, i pagamenti nei ristoranti o tutte le altre tipologie di spesa.

I beneficiari del bonus sono maggiorenni residenti in Italia per acquisti fatti come consumatori.

La fase sperimentale

Probabilmente dal prossimo 8 dicembre e sicuramente fino al 31 dicembre 2020 si svolgerà la fase sperimentale a cui potranno partecipare tutti coloro che si iscriveranno al sistema. In questa fase il rimborso scatterà ogni 10 pagamenti effettuati con carta e gli altri strumenti di pagamento elettronico, c’è un limite massimo di rimborso di 15 euro per singola operazione, mentre l’effettiva erogazione del rimborso avverrà entro il 28 febbraio 2021. Il rimborso sarà sarà calcolato sul 10% dell’importo di ogni transazione.

L’App IO per accedere al bonus

Il bonus funzionerà attraverso l’iscrizione alll’App IO, l’applicazione che permette di accedere a numerosi servizi della pubblica amministrazione.

L’app IO può essere scaricata gratuitamente tramite tramite Google Play e Apple Store. Una volta registrati sarà necessario inserire l’IBAN del proprio conto corrente e le carte che verranno utilizzate per i pagamenti.

La lotteria degli scontrini

Dal 1 gennaio 2021sarà possibile parteciapre alla lotteria degli scontrini. Dal 1 dicembre 2020 è aperta la sezione del sito della Lotteria degli scontrini partecipa ora per poter generare il codice che permette la partecipazione alla Lotteria. Dal 1 gennaio poi mostrare il codice lotteria all’esercente al momento dell’acquisto. Così, il tuo scontrino elettronico ti consentirà di partecipare alla lotteria.

Per partecipare basterà essere maggiorenni e residenti in Italia e acquistare – in contanti o senza – beni o servizi presso esercizi commerciali al minuto.

Ti spetterà un biglietto virtuale per ogni euro speso fino a un massimo di 1000 biglietti virtuali per acquisti di importo pari o superiore a 1000 euro; 10 scontrini possono quindi farti ottenere fino a 10.000 biglietti virtuali, 100 scontrini fino a 100.000 biglietti virtuali e così via. Se l’importo speso è superiore a un euro, l’eventuale cifra decimale superiore a 49 centesimi produrrà comunque un altro biglietto virtuale.

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale Lotteria degli scontrini.

A cura dell’Avv.to Elisa Fornaciari – Arezzo

Via Cutilia, 17 - 00183 - Roma
Tel: 065122630 - Email info@assoconfam.it | Codice Fiscale: 97409520588

©2021 Assoconfam - Tutti i diritti riservati

IConsumatori - Federazione dei consumatori

Associazione federata a iConsumatori