Lotta alla disinformazione: come contrastare fake news, Teorie del complotto, misinformazione, clickbaiting e altri mali del web

Nell’era digitale, l’informazione è alla portata di tutti. Tuttavia, non tutte le informazioni che troviamo online sono accurate o veritiere. La disinformazione, sotto diverse forme come fake news, teorie del complotto, clickbaiting e contenuti ingannevoli, rappresenta una seria minaccia per la nostra società.

Clickbait: l’esca per i nostri clic

Il clickbait, ovvero l’utilizzo di titoli sensazionalistici, esagerati o fuorvianti per attirare l’attenzione degli utenti e indurli a cliccare su un link, rappresenta una vera e propria epidemia nel panorama digitale odierno.

L’obiettivo di queste tattiche è semplice: generare visualizzazioni che poi vengono monetizzate attraverso la pubblicità online.

Purtroppo, la natura stessa del web, con la sua vastità e immediatezza, crea un terreno fertile per la proliferazione di contenuti clickbait. Gli utenti, spesso oberati da informazioni e con tempi di attenzione limitati, tendono a subire il fascino di titoli accattivanti e promettono rivelazioni sensazionali.

Il problema è che, nella maggior parte dei casi, il contenuto dietro al clickbait non corrisponde alle aspettative create dal titolo. Spesso si tratta di articoli superficiali, privi di valore informativo o addirittura ingannevoli.

Per un utente con competenze digitali limitate, la distinzione tra contenuti clickbait e informazioni affidabili può essere difficile. La familiarità con i media tradizionali, dove la verifica dei fatti e la serietà giornalistica sono valori imprescindibili, può indurre a credere che anche nel mondo online esista un analogo livello di accuratezza.

Tuttavia, questa è una falsa percezione. Internet non è un filtro magico per la verità. Dietro ogni sito web o profilo social può esserci chiunque, con qualsiasi intenzione.

Misinformazione: quando l’informazione è involontariamente errata

La misinformazione rappresenta un altro grande pericolo nel panorama digitale odierno. Si tratta di un tipo di informazione non accurata o inattendibile, la cui diffusione non è necessariamente intenzionale.

A differenza della disinformazione, dove l’inganno è l’obiettivo primario, la misinformazione può derivare da:

  • Errori: Semplici sbagli di battitura, dati errati o imprecisioni involontarie.
  • Incomprensioni: Interpretazioni errate di notizie, statistiche o altri dati.
  • Mancanza di contesto: Informazioni presentate senza il quadro completo, portando a conclusioni sbagliate.

Anche se la misinformazione non nasce con l’intento di ingannare, le sue conseguenze possono essere simili a quelle della disinformazione.

Teorie del complotto: tra fake news e disinformazione

Le teorie del complotto, come le ha definite Karl Popper, si basano sull’idea che alcuni eventi siano il risultato di un piano segreto orchestrato da persone o gruppi potenti.

Spesso queste teorie si diffondono attraverso fake news e contenuti ingannevoli che sfruttano la paura, l’incertezza e la voglia di sensazionalismo per attirare l’attenzione e guadagnare consenso.

Come riconoscere la disinformazione

Esistono diversi segnali che possono aiutarci a riconoscere la disinformazione:

  • Mancanza di fonti autorevoli: Le informazioni non verificate o basate su opinioni personali sono spesso indicatori di disinformazione.
  • Tono sensazionalistico o emotivo: Fake news e contenuti ingannevoli spesso utilizzano un linguaggio sensazionalistico o emotivo per attirare l’attenzione e manipolare le emozioni.
  • Errori grammaticali o sintattici: Contenuti con errori grammaticali o sintattici possono essere un segno di scarsa cura per i dettagli e quindi di scarsa affidabilità.
  • Incongruenze con altre fonti: Se le informazioni che leggiamo contrastano con quanto riportato da fonti autorevoli, è importante approfondire e verificare l’attendibilità della fonte.

Come contrastare la disinformazione

Ognuno di noi può contribuire a contrastare la disinformazione adottando alcuni semplici comportamenti:

  • Verifica le fonti: Prima di condividere o credere a una notizia, controlla sempre la fonte e la sua affidabilità.
  • Non diffondere fake news: Non condividere contenuti che non hai verificato o che ritieni non siano veritieri.
  • Segnala i contenuti ingannevoli: Segnala alle piattaforme social o ai siti web i contenuti che ritieni siano disinformativi.
  • Promuovi l’informazione di qualità: Sostieniti e condividi contenuti provenienti da fonti autorevoli e giornalisti professionisti.
  • Diventa un cittadino informato: Mantieniti aggiornato sugli eventi attuali e informati su come distinguere le informazioni vere da quelle false.

Oltre a questi consigli, è importante ricordare che:

  • Non tutto ciò che si legge online è vero. È importante essere critici e valutare attentamente le informazioni prima di crederci.
  • Esistono molte fake news, ovvero notizie inventate o distorte diffuse con l’intento di disinformare. È importante saperle riconoscere e non condividerle.
  • È importante utilizzare un motore di ricerca affidabile come Google o DuckDuckGo per cercare informazioni online.
  • È importante attivare un AdBlock per evitare di visualizzare pubblicità intrusive e potenzialmente dannose.
  • È importante installare un antivirus e un antimalware per proteggere il tuo dispositivo da virus e malware.

Navigare in internet in modo sicuro e consapevole è fondamentale per proteggersi dalle truffe online, dai virus e dalle fake news. Seguendo i consigli sopra riportati, puoi navigare sul web con maggiore tranquillità e contribuire a contrastare la disinformazione.

Insieme possiamo costruire un’informazione più trasparente e affidabile.

Hai trovato questa informazione utile? Se desideri approfondire con altre pillole informative, clicca QUI.

Per maggiori informazioni o supporto, ti aspettiamo nei nostri Sportelli Punto Digitale Facile

Per maggiori informazioni segui #digitalmentis e #puntodigitalefacile

DIGITALMENTIS – è un’iniziativa realizzata da ASSOCONFAM Lazio e finanziata dal Fondo MIMIT per i consumatori – anno 2022.

Associazione Consumatori e Famiglie APS

Via dei Gladioli n. 5/7 - 00172 ROMA (RM)

C.F. 97409520588

Email: info@assoconfam.it | 06.701.61.221 - 388.723.8834

© 2024 Assoconfam aps. Tutti i diritti riservati.