LA ROTTURA DI UN ELETTRODOMESTICO È PROGRAMMATA?

La durata media di un elettrodomestico, dalla lavatrice alla lavastoviglie, alla televisione al frigorifero tanto per citarne qualcuno è di circa 24 mesi. Quasi quanto la durata della garanzia. Viene spontaneo chiedersi: è un caso?

È molto probabile che ci sia un invecchiamento e quindi un “fine vita” programmato per questo tipo di prodotti. Un fenomeno che prende il nome di “obsolescenza programmata”.

Studi e indagini delle Autorità sono in corso per accertare se, in qualche caso, la vita breve dei prodotti possa essere programmata a priori dal produttore, in modo da indurre il consumatore ad acquistarne di nuovi.

In linea generale si riconoscono due tipologie di obsolescenza, rispetto alla durata:

  • obsolescenza precoce, stabilendo criteri e parametri per definire una “ragionevole” durata per le varie (tante, tantissime) categorie di prodotti.
  • obsolescenza programmata, nel senso di una deliberata limitazione della durata, determinata dal produttore. Difficile sicuramente da dimostrare essendo le variabili in campo numerose: dalla frequenza di utilizzo, all’ambiente nel quale il prodotto è utilizzato, dalla causa precisa di guasto del componente all’esecuzione regolare della manutenzione ordinaria, al rispetto delle indicazioni del produttore sull’uso corretto del bene.

Beni identici, della stessa marca e modello, data di produzione e serie, possono avere durata anche molto diversa.

In ogni ambito commerciale, al consumatore il mercato offre un ventaglio di proposte più o meno costose, di maggiore o minore qualità, alla portata anche delle famiglie meno abbienti. È ragionevole, quindi, aspettarsi la stessa qualità con una enorme differenza di prezzo.

Proprio su questo stanno lavorando le Autorità e Centri di controllo, anche a livello europeo: cercare di avere degli standard costruttivi collegati a un sistema di rating della qualità, riferito esclusivamente alla durabilità prevista, in termini di anni o numero di utilizzi.

SMART MOBILITY è un progetto realizzato dalla rete delle 5 Associazioni di Consumatori A.E.C.I. APS Lazio, Assoconfam, Associazione Culturale Cento Giovani, CODICI LAZIO e Konsumer Italia con il contributo della Regione Lazio e MISE. Per saperne di più, segui #smartmobility

Contenuti prodotti con il contributo della Regione Lazio, nell’ambito del Programma generale di intervento della Regione Lazio (MISE 9) con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo economico DM 10.08.2020.

, , , , , , , ,

Foto di Michal Jarmoluk da Pixabay

Vuoi sapere di più?

ASSOCIAZIONE CONSUMATORI E FAMIGLIE APS
Via dei Gladioli n. 5/7 -00172 ROMA (RM)
C.F. 97409520588
scrivici al nostro indirizzo email info@assoconfam.it oppure chiamaci al numero 06. telefono 06 70161221 - cellulare 388 723 8834

IConsumatori - Federazione dei consumatori

Associazione federata a iConsumatori

Whatsapp