L’alimentazione ai tempi di Covid 19: cosa mangiare per proteggerci

In quest’ultimo anno, segnato dall’emergenza sanitaria, causata dalla diffusione del virus Covid-19, in molti si sono chiesti: esiste una dieta che aiuti a difenderci o che migliori la nostra risposta all’infezione da Covid-19?

In via generale sappiamo che è certamente possibile modulare alcune delle funzioni del sistema immunitario attraverso l’assunzione di nutrienti specifici e funzionali che possono fornirci una marcia in più nella lotta alle infezioni. 

Pertanto, una corretta alimentazione può certamente consentire una migliore risposta del nostro organismo a situazioni patologiche, anche collegate ad agenti infettivi, quindi anche in caso di Covid-19. In particolare, sono state attribuite proprietà immuno-stimolanti ad alcune vitamine (A, C, E e D), ad alcuni micronutrienti, quali zinco e selenio, e, più recentemente, anche ai probiotici.

La vitamina D, ad esempio, partecipa ai processi di attivazione dell’immunità innata ed adattativa, in quanto è coinvolta sia nei processi di eliminazione del microrganismo invasore, sia nelle fasi di modulazione della risposta anticorpale, come testimoniato da numerose ricerche scientifiche. La vitamina D è presente nel pesce azzurro, nelle uova, ma anche in latte e derivati.

La vitamina C, invece, stimola la risposta immunitaria e riduce la sintomatologia di infezioni virali e batteriche. Fonte di vitamina C sono: agrumi, kiwi, frutti di bosco, legumi e alcune verdure come peperoni crudi, rucola, rapa e cavoletti di Bruxelles.

Particolarmente importante tra i minerali, è lo zinco, che stimola la produzione di anticorpi. Una riduzione nella sua biodisponibilità determina una compromissione del sistema immunitario. Lo zinco è presente, ad esempio, in carne, cacao e frutta secca.

Fondamentali nel sostegno alle difese dell’organismo sono anche i probiotici, che agiscono a livello dell’immunità innata, stimolando la funzionalità delle cellule dendritiche presenti nel tratto intestinale.

Inoltre qualche piccolo accorgimento/consiglio può tornare utile:

  • Cercare di assumere sufficienti quantità di acqua: una buona idratazione è, infatti, fondamentale per il nostro benessere e ci aiuta ad eliminare le sostanza tossiche.
  • Prestare attenzione al metodo di cottura: meglio optare per alimenti cotti (cucinare i cibi almeno a 70 gradi al fine di eliminare ogni eventuale carica batterica o virale), evitando, tuttavia, le lunghe cotture e le preparazioni alla griglia. 
  • Lavare bene frutta e verdura.
  • L’alimentazione deve apportare tutti i macro e micronutrienti utili al nostro organismo secondo i LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti). Sarebbe, perciò, buona norma seguire un regime alimentare completo, consumando pasta o riso o farro con verdure, pesce (ricco di omega 3), carne, uova, formaggi, frutta e verdura.
  • Fare un uso corretto degli integratori alimentari: gli integratori alimentari sono utili per introdurre vitamine e minerali, ma devono essere assunti sempre sotto controllo medico.

Ora più che mai cerchiamo di ricordare che il primo alleato nella lotta al virus è un organismo sano e, un organismo sano parte da una corretta alimentazione.

Per essere aggiornato su articoli e iniziative segui #tutelationline 

Contenuti prodotti nell’ambito delle iniziative a favore di consumatori e utenti per emergenza sanitaria da COVID-19 promosse dalla Regione Lazio, realizzate con Fondi Ministero Sviluppo Economico (riparto 2020).

Via Cutilia, 17 - 00183 - Roma
Tel: 065122630 - Email info@assoconfam.it | Codice Fiscale: 97409520588

©2021 Assoconfam - Tutti i diritti riservati

IConsumatori - Federazione dei consumatori

Associazione federata a iConsumatori