VAUCHER VACANZE? BIG BEN HA DETTO STOP!

Vaucher vacanze? Big Ben .. ha detto stop!
di Elisa Fornaciari

Durissimo – per alcuni fatale – il colpo che la pandemia ha inferto al settore turismo.

Secondo il report della Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo (UNCTAD) e l’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT) tra il 2020 e il 2021, il turismo internazionale avrebbe subito una perdita superiore ai 2000 miliardi di euro a causa degli impatti diretti e indiretti del calo delle entrate.

Un’emorragia senza precedenti per la quale i singoli stati hanno messo in campo diversi piani marshall per il rilancio dell’industria delle vacanze con
un’attenzione particolare al recupero di tutti i titoli di viaggio, soggiorno e pacchetti turistici… rimasti chiusi nel cassetto dei sogni.

Nel nostro Paese, con il decreto “Cura Italia”, la strategia fu quella del “voucher viaggi covid” che successivamente, a colpi di proroghe, vennero estesi a 18, 24 e infine 30 mesi.

Ebbene, dopo più di 900 giorni, Big Ben .. ha detto stop!

Infatti, se anche tu fai parte dell’esercito “del lettino e ombrellone in balcone” sappi che gli operatori del settore dovrebbero effettuarti il rimborso automaticamente entro 14 giorni dalla scadenza dei 30 mesi decorrenti dalla data di emissione!

Come dici? L’azienda nel frattempo ha chiuso? Non riesci a rintracciare i titolari? Sorgono problemi di liquidità per la crisi energetica? L’operatore è fallito?

Ciao, ciao rimborso??

Niente affatto! Per qualsiasi problematica relativa all’ottenimento del risarcimento, Assoconfam è a tua disposizione: rivolgiti a noi, faremo valere il tuo diritto all’indennizzo!

Scrivi a info@assoconfam.it

#Voucher #Vacanze #Rimborsi #Assoconfam

Associazione Consumatori e Famiglie APS

Via dei Gladioli n. 5/7 - 00172 ROMA (RM)

C.F. 97409520588

Email: info@assoconfam.it | 06.701.61.221 - 388.723.8834

© 2024 Assoconfam aps. Tutti i diritti riservati.