Covid-19 : la Carta della Famiglia, una misura …su misura

Dallo scorso 18 Marzo 2020 nel pacchetto di aiuti varato dal Governo è stata prevista l’estensione su tutto il territorio nazionale della Carta della Famiglia. Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta:

  • Che cos’è la Carta della Famiglia?

Uno strumento di sostegno economico per gli acquisti delle famiglie.

  • In cosa consiste?

Permette di usufruire di sconti o riduzioni tariffarie fino al 5% su un’ampia serie di prodotti, in prevalenza alimentari o farmaceutici

  • Chi ne può usufruire?

Prima di tutto, per richiedere la Carta i componenti del nucleo devono essere cittadini italiani o dell’Unione europea. Inizialmente pensata per nuclei numerosi, la Carta della Famiglia era prevista per i genitori con almeno tre figli conviventi sotto i 26 anni, anche adottivi. Tuttavia, considerata l’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del coronavirus Covid-19, il Governo ha disposto che per il 2020 possano ottenere la carta tutte le famiglie con almeno un figlio a carico e che siano residenti nei comuni o nelle aree nelle quali è stato verificato un contagio per cui non si conosce la fonte di trasmissione (Decreto-Legge 2 marzo 2020, n. 9, art 30).

  • Quanto dura?

Per tutte quelle famiglie che rientrano nel nuova normativa, che hanno almeno un solo figlio a carico, scadrà il 31 dicembre 2020.

  • Come viene rilasciata?

La Carta della Famiglia sarà rilasciata dal Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei ministri, in via telematica.

  • Come si fa a richiedere la Carta?

Per ottenere la Carta, la richiesta deve essere presentata da uno dei genitori attraverso la piattaforma digitale dedicata, all’indirizzo https://www.cartafamiglia.gov.it/cartafamiglia/, dove occorre inserire le credenziali personali del Sistema pubblico d’identità digitale (Spid) di tutti i componenti il nucleo. Se non si è in possesso dello Spid, occorre cliccare sul tasto “Richiedi le tue credenziali spid” per ottenerlo. Una volta inserito il codice, il sistema genererà una Carta (e un Pin)  utilizzabile da tutti i membri della famiglia.

  • Cosa si fa se si incontrano difficoltà ad ottenere lo Spin?

E’ prevista un’’assistenza tecnica contattando il numero verde 800 863 119 dal Lunedì al Venerdì dalle 7:30 alle 18:00 e il Sabato dalle 8:00 alle 14:00 (festività escluse).

  • Quali sono gli esercizi commerciali che aderiscono all’iniziativa?

Per conoscere quali sono le attività commerciali convenzionate dove è possibile usufruire degli sconti o delle riduzioni tariffarie garantiti dalla carta basta consultare la sezione apposita della piattaforma:“Dove usare la carta”.

  • Esistono anche negozi on line convenzionati?

Il Dipartimento informa che tra i player che hanno aderito già in fase preliminare, ci sono Amazon e Mediaworld. In ogni caso, al momento del pagamento, è bene verificare la presenza del logo della carta. In questo caso si deve inserire il codice identificativo della Carta: il sito controllerà se la Carta è attiva e registrerà lo sconto.

  • Come si utilizza la carta?

Al momento del pagamento, è necessario mostrare al cassiere il codice identificativo della Carta personale, gli esercenti la riconosceranno mediante il codice Qr o a barre e applicheranno le riduzioni previste dalla loro convenzione. E’ importante ricordarsi di salvare sempre il codice identificativo della Carta in formato immagine così da evitare di perdere lo sconto in caso di problemi di connessione del proprio cellulare.

  • Cosa si fa nel caso in cui lo sconto, pur essendo previsto, non viene applicato?

Dopo essersi accertati del fatto che il bene che si è acquistato rientra fra quelli oggetto di sconto tramite la carta, in mancanza di riconoscimento si può inviare una segnalazione per email a cartafamiglia@governo.it.

A cura della Dott.ssa Simona Costamagna – Assoconfam Roma